Questa è una delle domande più gettonate in assoluto e che, sotto un mare di entusiasmo, cela altresì qualche timore. Infatti questa funzione di assistenza alla manovra di parcheggio è senz’altro scenica – oltre che utile – ma crea un po’ di apprensione nella maggior parte degli utenti. Tuttavia non c’è nulla da temere perché, se acquisiremo padronanza del suo funzionamento, non solo sarà utile ma addirittura divertente. Ed oggi siamo qui per questo: vediamo insieme come funziona!

Per prima cosa per effettuare una manovra di parcheggio assistita, avvicinandosi all’area di sosta, dobbiamo chiedere alla vettura di effettuare una scansione delle aree di parcheggio pigiando l’apposito tasto sul tunnel centrale della vettura. In questo modo comparirà nello schermo centrale l’apposita schermata e l’auto inizierà a scansionare le aree sia sulla destra che sulla sinistra in cerca di una zona idonea. Sarà ritenuta idonea un’area individuata tra due vetture la quale non risulti né troppo grande né troppo piccola. Inoltre, è bene sapere che l’auto non leggerà la segnaletica orizzontale ma le sole auto o infrastrutture e che, affinché la scansione avvenga correttamente, è fondamentale superare per intero l’area di parcheggio (anche con la parte posteriore dell’auto).

A questo punto, se avremo fatto tutto bene, l’auto emetterà un segnale acustico e ci segnalerà l’area di sosta trovata, quindi potremo fermarci e selezionare sullo schermo il parcheggio trovato. L’auto potrebbe ancora chiederci, qualora sia possibile un’alternativa, se preferiamo una manovra a marcia avanti, oppure, una manovra a marcia indietro. Passato quest’ulteriore step l’auto effettuerà la manovra di parcheggio, inserendo le frecce direzionali, girando lo sterzo e gestendo acceleratore e freno autonomamente, nonché facendo tutte le manovre necessarie (fino a 27!).

Una volta posizionatasi correttamente l’auto inserirà la posizione di marcia P e l’assistenza al parcheggio sarà terminata: potremo spegnere il motore e, successivamente, abbandonare il veicolo. In questo frangente in cui l’auto ci assisterà al parcheggio è fondamentale mantenere sempre alta la nostra attenzione e monitorare i dintorni prestando particolare attenzione soprattutto agli altri veicoli e ad eventuali pedoni. Volendo anticipare una domanda estremamente ricorrente al riguardo, segnalo che l’assistenza al parcheggio non può essere utilizzata nei box/garage.

Insomma, questa funzione è una di quelle cose che è più facile a farsi che a dirsi, perciò, se vi siete persi qualche passaggio, non preoccupatevi e ripercorriamoli insieme: il nostro Product Expert Domenico ci dà una mano!